Resolza serramanico

Sa Resolza, l’antico coltello sardo

Sa resolza, nome poco conosciuto rispetto alla "leppa", che in realtà è solo una tipologia di lama sarda, è il coltello a serramanico tipico...

Sassari, con occhi diversi

Tramonti malinconici... Sassari è la mia città e la adoro per molte cose. Ma sono i suoi tramonti che mi hanno conquistato. Complice, un ricordo...

Le processioni fantasma a Sassari

A Sassari, come un po’ in tutta la Sardegna esistono leggende e storie di fantasmi, tramandate da persone anziane o da...

Pecorino sardo, il formaggio della tradizione

Il pecorino sardo è, insieme al pane carasau, uno degli alimenti tipici da provare per chi visita la Sardegna. Nutriente, a lunga conservazione e...
Pane Carasau e tradizione in Sardegna

Pane carasau e il rituale del pane in Barbagia

Il pane carasau è uno dei simboli più apprezzati della tradizione culinaria della Sardegna. La sua fama va oltre non solo l’isola, ma anche...
Monti della Gallura

La ricetta e le origini della Mazza Frissa gallurese

Quando immaginiamo la cucina gallurese viene spontaneo pensare alla celebre zuppa, ma in realtà la Gallura vanta tanti altri piatti meno conosciuti, e l'origine...

Le Anime dei Morti

Sas Animas Ho otto anni e sono troppo eccitato. Oggi è il giorno dei Morti. Finalmente sto per rovesciare il mio zaino Seven sul pavimento del salotto....

L’evoluzione del costume di Osilo

Osilo è un’antica comunità che vanta circa 3.000 abitanti, arroccata sul monte Tuffudesu, presso Sassari. La cittadina si può scorgere da molto lontano grazie...

Stay connected

297,445FansMi piace
1,708FollowerSegui
509IscrittiIscriviti

Ultimi post

Il parco di Aymerich: il parco urbano nel cuore dell’isola

Il parco di Aymerich, si trova a Laconi ed è il parco urbano con maggiore estensione di tutta la Sardegna, conosciuto anche...

Basilica di San Simplicio

La Basilica minore di San Simplicio è posta sulla sommità di una collina di fronte alla stazione ferroviaria di Olbia.

Narami: il tappeto sardo a Samugheo

Narami in sardo significa “raccontami” e racchiude in un’unica parola il senso della giornata trascorsa a Samugheo: un racconto tra tradizione, innovazione...